Movimenti in 3T

René Wiertz fa un passo indietro

René Wiertz, che ha lavorato con 3T per 16 anni e ha contribuito alla sua transizione da fornitore di ricambi a marchio di biciclette gravel, si dimette.

Wiertz è in 3T dal 2007.
Nel 2015, insieme al co-fondatore di Cervelo Gerard Vroomen, ha acquisito l’azienda.

Wiertz ha dichiarato a BRAIN di aver venduto le sue restanti azioni della società a U-Turn Investments, che ha investito nel marchio un anno fa.

Luca Mongodi, socio amministratore di U-Turn Investments, che ha guidato l’acquisizione del gruppo, assumerà il ruolo di CEO.

Wiertz ha dichiarato a BRAIN che prevede di annunciare una nuova impresa nel 2024.

Oltre al passaggio alle biciclette gravel, sono molto orgoglioso di aver riportato la produzione in Italia: è stato un progetto lungo (iniziato nel 2016), ma siamo riusciti a mettere a punto un processo automatizzato totalmente nuovo che ha reso conveniente la produzione di telai in Italia. È stato un viaggio interessante”

“Ora sono fuori al 100%. Mi prendo una pausa per ora, ma sto lavorando a qualcosa di totalmente nuovo/diverso che vedrà la luce nel 2024”, ha detto Wiertz.

In una dichiarazione ai media, Wiertz ha affermato: “Il mio periodo alla 3T è stato un viaggio incredibile. Sono incredibilmente orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato nel corso degli anni, dai nostri prodotti innovativi al nostro spostamento strategico verso il gravel biking e la produzione interna. Sono certo che 3T sia pronta per un futuro entusiasmante”.

Quale futuro dunque per il marchio bergamasco?