E TU CHE GRAVEL SEI?

Il ciclismo gravel sta vivendo un’esplosione di popolarità, diventando un movimento sempre più radicato nella cultura ciclistica. In questo articolo, esploreremo lo stato attuale del movimento gravel, analizzando le diverse sfaccettature che lo caratterizzano, dalle informali social ride alle competizioni agonistiche.

Social Ride: Unire gli Appassionati
Le social ride rappresentano il cuore pulsante del movimento gravel. Questi eventi informali offrono un’opportunità per gli appassionati di condividere la loro passione, esplorare nuovi percorsi e stabilire connessioni all’interno della comunità.
Spesso organizzati attraverso social, questi incontri non competitivi sono aperti a ciclisti di tutti i livelli. Quasi sempre si concludono con una tappa al pub, per la gioia dei baristi della zona!

Le social ride di Bergamo Gravel sono a cadenza mensile, le puoi trovare nella nostra sezione dedicata.

Eventi Semi-Organizzati: L’Equilibrio tra Casualità e Struttura
Alcuni appassionati di gravel preferiscono eventi semi-organizzati che offrono un equilibrio tra casualità e struttura. Questi possono includere escursioni pianificate da gruppi locali, con un mix di terreni e distanze adatte a diverse abilità. L’atmosfera rilassata di questi eventi attrae ciclisti alla ricerca di sfide senza la pressione delle competizioni ufficiali.

IL PRIMO BANNER DI BERGAMO GRAVEL

Eventi Organizzati: Gravel come Esperienza Unica
Gli eventi organizzati sono sempre più numerosi, con organizzatori che mettono in scena esperienze uniche nel loro genere. Da gare a lunga distanza a percorsi scenici attraverso paesaggi mozzafiato, questi eventi richiamano partecipanti da tutta Italia e in alcuni casi da tutto il mondo.
L’organizzazione professionale contribuisce a creare un’esperienza indimenticabile per i partecipanti.

Nel nostro piccolo diamo vita a due eventi ben distinti, la BERGAMO GRAVEL che nel 2024 sarà alla quarta edizione, e la GERUNDIUM TRAIL che è “solo” al secondo compleanno. Diverse tra loro, ogni evento ha però dei valori comuni. Percorsi fuori dal traffico, ghiaia, amicizia e festa per tutti i partecipanti!

Gare: La Competizione nel Gravel Il lato più competitivo del movimento gravel è rappresentato dalle gare ufficiali. Queste competizioni, spesso suddivise in diverse categorie basate sulla distanza e sul livello di difficoltà del percorso, attraggono ciclisti che cercano di mettere alla prova le proprie abilità. Con premi in palio e una crescente attenzione mediatica, le gare gravel stanno emergendo come una parte significativa del panorama ciclistico.

Al momento i circuiti più importanti sono tre:
Il TREK GRAVEL UCI SERIES con 27 tappe in giro per il mondo tra cui due in Italia. Questo circuito permette di qualificarsi ai campionati del mondo UCI gravel.

Il GRAVEL EARTH SERIES con gare in Europa, America e Africa. Tra queste competizioni spiccano la THE TRAKA e la MIGRATION GRAVEL che in questi anni stanno riscuotendo un successo enorme tra gli appasionati.

The LIFE TIME GRAN PRIX con tappe solo negli Stati Uniti che spaziano dal gravel al MTB Marathon. All’interno di questo circuito ci sono gare iconiche come la UNBOUND GRAVEL e la SEA OTTER CLASSIC.

Al momento non esistono circuiti di gare amatoriali in Italia che continua a proporre le granfondo per gli appassionati di ciclismo su strada e le gare XC/XCM per coloro che pedalano in mountain bike.

    Il movimento gravel abbraccia una varietà di esperienze, da social ride rilassanti a competizioni agonistiche impegnative. La flessibilità e l’inclusività del gravel lo rendono accessibile a ciclisti di tutti i livelli, contribuendo a creare una comunità appassionata e diversificata.

    Indipendentemente dal livello di coinvolgimento, il gravel offre a ogni ciclista l’opportunità di esplorare nuovi percorsi e connettersi con la bellezza della bicicletta su terreni non convenzionali, ed è per questo che crediamo che gli adepti di questo movimento continueranno ad aumentare!

    Buone pedalate a tutti!