LE STRADE BIANCHE

La pioggia prevista in questi e nei prossimi giorni, dovrebbe rendere ancora più epica questa edizione delle STRADE BIANCHE. Appuntamento ormai consolidato di inizio marzo, che vede i professionisti sfidarsi in uno dei più bei percorsi da “classica” del mondo. Le mitiche colline e gli sterrati toscani faranno da cornice ad una gara che è da “poco” nel calendario UCI, ma che ha già il fascino di una decana.

I kilometri da pedalare sono 215 con 71 di sterrato diviso in mitici 15 settori. “Le Tolfe”, “Monte Sante Marie”, sono solo alcuni dei nomi dei mitici tratti che i professionisti dovranno pedalare sabato 2 marzo.

La Strade Bianche è una gara molto esigente, che non ha niente da invidiare ad una CLASSICA del NORD. Il risultato è sempre incerto e non esiste mai un favorito numero uno prima della partenza.

Questa è la starting list di sabato: https://www.procyclingstats.com/race/strade-bianche/2024/startlist

Per gli amatori è possibile pedalare il giorno dopo la manifestazione dei PRO, il circuito è un pochino diverso ma il fascino rimane sempre lo stesso. Noi di bergamogravel.it abbiamo partecipato all’edizione del 2023, ed anche se abbiamo fatto il percorso “corto”, vi possiamo assicurare che la fatica è tanta, così come è tanta la bellezza del panorama e del percorso.

L’arrivo a “Piazza del Campo” a Siena è qualcosa di spettacolare. Per chi si fosse perso il nostro video: